Err

PUBBLICAZIONI

(Codice: S001)
PROMO 5 LIBRI

...E siccome è bello conoscere le opere, scritte in solitario, di autori che hanno scritto insieme...
Ecco un'occasione speciale.
Un'offerta valida fino al 31 gennaio 2019.

Tutto il pacchetto  di  5 Libri del valore di euro 64,40
PER IL SOLO MESE DI GENNAIO  a soli  euro 50.

Quattro romanzi e una raccolta di racconti che abbracciano tutti i sentimenti e le riflessioni della vita.


"Cerca di non mancarmi troppo" (Stefania Convalle & Riccardo Simoncini)

"Come biglia in equilibrio precario" (Riccardo Simoncini)

"Una calda tazza di caffè americano" (Stefania Convalle)

"Il granello di sabbia nell'ingranaggio" (Riccardo Simoncini)

"Il silenzio addosso" (Stefania Convalle)
(Codice: 0066)
Camurrìa

 

Un romanzo ambientato nella Sicilia degli anni ’50. Don Martino, giovane prete al suo primo incarico, arriva a Marvaggio accompagnato da Mimì, un piccolo orfano.

I due cercheranno di ambientarsi in punta di piedi nella nuova realtà, ma la loro esistenza sarà martoriata da mille difficoltà che colpiranno ora l’uno ora l’altro, accompagnandoli in una battaglia assai ardua contro un sistema mafioso ben radicato in paese.

Da una donna tentatrice e da un boss violento verranno le camurrìe più difficili da superare, quelle che metteranno in crisi profonda l’animo del prete, preoccupato di proteggere ad ogni costo il suo Mimì. Si batteranno per superare l’omertosa sudditanza dei marvaggesi a ‘zu Pino con le uniche armi di cui dispongono, la fede in Dio e l’indissolubile amicizia che li lega.

 

 

 

 

(Codice: 0061)
Il battito riflesso

 

"Il battito riflesso” è una coraggiosa denuncia diuno dei mali dei nostri tempi: l’anoressia.

Elisa si mette a nudo raccontando la sua personale esperienzache dall’abisso l’ha portata alla guarigione.

Un diario che diventa, paradossalmente, un inno alla Vita.

 

 

 

 

(Codice: 0070)
Il granello di sabbia nell'ingranaggio

I racconti di Riccardo Simoncini ci fanno affacciare su un caleidoscopio di personaggi incredibilmente vario.

La prospettiva che assume chi legge ricorda quella di chi viaggia in treno. Chi ha avuto occasione di farlo, si è probabilmente sorpreso ad osservare gli altri viaggiatori senza fretta, con quella attenzione ai particolari che l'occhio forzato del viaggio ci consente. Leggendo Simoncini ci troviamo a scrutare una miriade di personaggi tutti diversi tra loro, che inconsapevoli di essere inquadrati dalla lente dello scrittore, mettono a nudo se stessi, le sentine più nascoste dell'animo, le sfumature di pensieri.

 

 

 

 

(Codice: 0091)
Il sole ha emigrato

"In quali terre ha emigrato il sole?

Io vedo solo che non si trova qua,

ha lasciato un cielo spento e cupo

negli occhi pensierosi, nell’anima.”

(Codice: 0079)
La lieve carezza del tramonto

 

Gigì e Sofia, nonna settantenne e nipote adolescente, hanno un rapporto confidenziale e complice.

Insieme si sosterranno nei momenti difficili, quelli della crescita di Sofia, e quelli della nonna che dovrà confrontarsi col suo passato.

L’incontro con un uomo che credeva perso lungo il cammino aprirà nel cuore di Gigì uno spiraglio, scatenando emozioni che sembravano sopite ma che in realtà non invecchiano mai.

Nonna e nipote, in un cammino che consoliderà il loro rapporto in uno scambio di saggezza ed entusiasmo per la vita.

 

 

(Codice: 0080)
La verità è una rotta tracciata a matita

 

“La verità è una rotta tracciata a matita” è il racconto del viaggio della protagonista sulle tracce lasciate dal padre, misteriosamente scomparso in mare con la sua barca. I ricordi sbiaditi di bambina emergono dalle acque torbide dell’inconscio, ma quando il fiume della vita sfocia nella limpida verità del mare, l’ira si placa e il viaggio continua su nuove rotte, verso orizzonti inaspettati. Il romanzo esplora tematiche introspettive in cui il lettore può ritrovare il proprio personale viaggio attraverso le inquietudini dell’adolescenza, l’esperienza dell’amicizia, l’incontro dell’amore e la scoperta della forza di un legame di sangue, che permane oltre la morte.

 

 

(Codice: 084)
Sotto la luna che ride

In una Monza dei giorni nostri, la sparizione di una preziosa reliquia diventerà un mistero che, lentamente, finirà per infittirsi piuttosto che risolversi. Il Commissario di Polizia Germana Sironi si ritroverà tormentata da un’indagine nella quale l’unica logica possibile sarà quella di non utilizzare la logica. Costretta a chiedere aiuto in ogni direzione, otterrà come risultato di complicarsi non poco la vita. Intanto una serie di oscuri segnali sembreranno presagire che qualcos’altro turberà i sonni tranquilli della città Reale.

Monza e la sua storia sono davvero in pericolo?

Persino questa domanda, apparentemente semplice, non riuscirà ad avere una risposta che lo sia altrettanto.