Err

PUBBLICAZIONI

(Codice: 0160)
IL MANOSCRITTOL’amore è un mistero e deve trovare la sua strada.

 

È quello che accade a Emilia, agente letterario milanese quando, dopo la fine di una lunga relazione, decide di dare una svolta alla sua vita trasferendosi a Trieste, città a cui è legata dai ricordi dell’infanzia.

Nella nuova abitazione troverà una busta dimenticata dal vecchio inquilino che in qualche modo collega Amedeo a Claudio, i due uomini che sono entrati a far parte della sua nuova vita.

Un romanzo che indaga i sentimenti con i suoi nodi da sciogliere; ma anche una riflessione sul talento e il business.

Così definisce questo romanzo la scrittrice Lisa Luzzi nella prefazione: "Il manoscritto è la storia di Emilia in una Trieste che sa di restituzione. Così ogni cosa torna al suo posto, ogni persona trova la sua casa. Tutto questo mi ha portato il vento che ho sentito tra le pagine di Stefania Convalle.”

(Codice: 0161)
Il silenzio degli angeli
Nell’Italia del dopoguerra, la vita riprende con fatica. In un paese del Salento si consuma il dramma di una madre che muore dando alla luce il quarto figlio, Angelo.
Tommaso, il marito, non regge a tutto il dolore che la morte della moglie porta con sé. Il figlio che avrebbe dovuto portare gioia, diviene il nemico su cui riversare dolore e rabbia verso la vita che lo ha privato della sua donna.
È intorno a questa vicenda, a quel bambino rifiutato, che la trama sottile tessuta dal Destino porterà i personaggi a indagare sui traffici misteriosi legati ai minori.
Il dottor Peppino Greco, don Peppino, insieme a padre Bruno, un vecchio francescano missionario, avrà un ruolo importante nella ricerca di Angelo. Accanto a don Peppino due donne dal carattere determinato, la sorella Rosaria e Virginia la Marchesa, nella città di Lecce dove il medico è andato a vivere, che lo affiancheranno nella sua missione di salvare una vita.
(Codice: 0163)
Il sole che tramontò a EstLa silloge "Il Sole che tramontò a Est” nasce come impulso improvviso e prepotente dopo la tragica scomparsa del figlio diciottenne. Ogni poesia è un urlo di dolore, un ultimo disperato tentativo di comunicare con lui, un groviglio di emozioni mai provate prima e di domande destinate a restare senza risposta; è il rimorso per le cose non dette, la rabbia per non avere capito, il senso di colpa per non averlo aiutato, il sentimento di mancanza che modifica l’esistenza. "Il Sole che tramontò a Est” è il pianto di amore infinito di una mamma che si sveglia ogni mattina incredula e traballante, e che ogni giorno chiede la forza di continuare ad amare la vita, di perdonare e di perdonarsi.
(Codice: 0091)
Il sole ha emigrato_9788885434011

"In quali terre ha emigrato il sole?

Io vedo solo che non si trova qua,

ha lasciato un cielo spento e cupo

negli occhi pensierosi, nell’anima.”

(Codice: 0118)
La baronessa di Piano Campo_
978-88-85434-45-5

Sicilia, XVII secolo. La storia d’amore travolgente tra il figlio di un barone e la figlia della sua serva. Due amanti clandestini che dovranno battersi contro le ferree leggi delle famiglie nobiliari, la prepotenza dei dominatori e un destino beffardo. Un amore talmente forte da annebbiare la mente, fomentare il coraggio e schiacciare il disonore. Le vicende dei moti antispagnoli(1674-1678), in una Messina spaccata in due fazioni contrapposte, fanno da cornice agli eventi della storia.

(Codice: 0133)
La giostra delle possibilità
Storia cupa, cruda, violenta, praticamente lo stigma di una certa società, corrotta fin dall’origine, tragica fotografia della dimensione putrida dei bassifondi cittadini. La narrazione prende avvio da un mancato suicidio in un Luna Park di periferia. Con ritmo sempre più incalzante, attraverso lo scenario di un locale malfamato, un quartiere teatro di aggressioni per tragiche rese di conti ed equivoche frequentazioni, si assiste all’affermazione del sentimento puro e nobile che pare legare, al di là del bene e del male, i protagonisti, così distanti tra loro per età e ceto sociale, eppure così simili, nella fame d’amore che sembra unirli. Una vicenda che non offre sconti né a lui, né a lei, per le rispettive debolezze: Sebastiano, soprannominato il "Mago”, misterioso giostraio quarantenne con la dote della preveggenza, strangolato dai debiti di gioco e Greta, giovane donna dell’alta borghesia, oppressa da una madre ingombrante, isolata da tutti e proiettata nella dimensione onirica dei fumetti per sfuggire a una vita di imposizioni. Inganni, cattiverie, fino a un efferato omicidio rappresentano, appunto, le nubi che si stagliano sull’orizzonte dei protagonisti; però, la passione erotica che divampa fra queste due anime, per una strana piega del destino, offrirà loro un secondo giro sulla giostra delle possibilità dell’esistenza.

(Codice: 0079)
La lieve carezza del tramonto_
978-88-85434-22-6

 

Gigì e Sofia, nonna settantenne e nipote adolescente, hanno un rapporto confidenziale e complice.

Insieme si sosterranno nei momenti difficili, quelli della crescita di Sofia, e quelli della nonna che dovrà confrontarsi col suo passato.

L’incontro con un uomo che credeva perso lungo il cammino aprirà nel cuore di Gigì uno spiraglio, scatenando emozioni che sembravano sopite ma che in realtà non invecchiano mai.

Nonna e nipote, in un cammino che consoliderà il loro rapporto in uno scambio di saggezza ed entusiasmo per la vita.

 

 

(Codice: 0108)
La svolta_
9788885434370

Cosa lega una colf dal passato burrascoso, una escort avvocato e un clochard ex manager? Nulla. Mai si sarebbero scelti come amici. Troppo diverse le estrazioni sociali e i caratteri di Maria, Elsa e Fa-bio. Il caso però, come succede spesso, li fa incontrare e, a partire dai fallimenti personali, sapranno dare una svolta alla propria vita accettando il passato e usandolo per rialzarsi. Tra difficoltà, incom-prensioni e dissapori creano un progetto di riciclo e solidarietà che fiorirà insieme all’ amicizia e darà speranza a loro e a tante persone, fino a che il destino con un contraccolpo tragico li metterà nuova-mente alla prova.

(Codice: 0126)
L'Eco del Maestrale
Sullo sfondo dell’isola di Pantelleria, si narra della saga di una famiglia dai primi del Novecento ai giorni nostri.
Storie di uomini e donne che con semplicità d’animo ma forti e saldi nei valori umani  – tra fatiche e sudore, amori e passioni, sofferenze e delusioni  – si snodano in continuo divenire nella società che cambia.

I venti di guerra che verranno a sconvolgere la tranquilla quotidianità, fatta di ritmi cadenzati legati alle stagioni e alle tradizioni, porteranno sofferenza e rinascita, bisogno di cambiamento e speranze di vita migliore proiettati verso nuovi orizzonti.

Saranno le nuove generazioni  a riscoprire e a dare nuova vita alle antiche radici isolane della famiglia. 

(Codice: 0131)
Oltre le emozioniLa bellezza, l’amore vissuto come completezza, la denuncia sociale e politica, la fascinazione della natura sentita non come altro da sé, la dis-sennata pretesa dell’uomo di controllare e di prevedere tutto secondo modelli di regolarità statistico-matematici, il divergere del corso degli eventi: sono alcuni dei temi che la scrittura di Evangelisti cerca di intercettare oltre la razionalità cosciente. Scrivere è liberare/ dall’inessenziale/ il senso d’amore/ per il lettore. Questo è l’impegno che l’autore coltiva nella sua scrittura, consapevole che il meglio del lavoro di uno scrittore si compie nell’animo dei lettori. Anche i racconti, un po’ visionari o fantastici e compresi in questo libro, si collocano a un livello di narrazione poetico-filosofica, per cercare di spezzare la concatenazione razionale delle cose.

(Codice: 0113)
Poesie fatte in casa_
978-88-85434-40-0

La semplicità della poesia, che affonda la sua ispirazione nell’anima POP, accompagna il quotidiano fatto di sentimenti e piccole cose straordinarie. Parole a portata di mano in cui riconoscersi o rinfrescarsi. Il passare dei giorni e delle stagioni scandito da versi diretti e moderni.

(Codice: 0123)
Quando piccole storie si vestono di poesia_ 978-88-85434-48-6Solo entrando nell’anima di quest’opera si potrà scoprire la giusta proiezione bramata dall’autrice. Nei suoi versi si coglie, come nelle sue pupille attraversate da pagliuzze dorate, la gioia e la malinconia di un passato ancora vivo. Nel calore della sicula terra bruciata dal sole, Giovanna Agata Lucenti risorge come araba fenice. 
(Codice: 0110)
Scrivere_
9788885434417

Un manuale scritto in leggerezza, quando per leggerezza s’intende gioire di ciò di cui si parla, cercando di trasmettere consigli utili.

Un manuale che non ha la presunzione di “insegnare a scrivere”, ma ha l’obbiettivo di far amare e rispettare la scrittura, prima di tutto da parte di chi la pratica.

Un manuale dove si apprendono piccoli trucchi del mestiere dalla penna di Stefania Convalle, spesso ironica, che ama strappare un sorriso, anche parlando di punteggiatura!

Un manuale che, soprattutto, insegna allo scrittore a scavare dentro di sé per cercare la propria unicità e le emozioni più vere da posare sul foglio bianco.

 

 

(Codice: 0122)
Sulle tracce di Lucifero_ 978-88-85434-47-9Alison è una promettente designer inglese trasferitasi a Como per intraprendere una brillante carriera. Tutto sembra filare per il meglio fino a quando un losco individuo si introduce nella sua abitazione e rapisce l’amato gatto Lucifero. Da quel momento la sua vita si intreccerà con quella del Sovrintendente di Polizia Guido Rusconi, incaricato delle indagini. Fra un battibecco e l’altro tra i due nascerà una simpatia non dichiarata mentre il caso, apparentemente semplice, si complicherà e il Sovrintendente si troverà alle prese con un fitto mistero. Nel tentativo di sbrogliare la matassa, Rusconi scorrazzerà in lungo e in largo per il territorio lariano, in una continua alternanza tra humor e suspense.
(Codice: 0130)
THE LETTERS"The Letters” è un romanzo breve, quando per breve si intende nonuna parola di più, non una parola di meno. Ciò che serve. E quello che serve ètutto lì, racchiuso in uno scrigno prezioso, dove le parole creano un dolcissimoricamo che però si sposa perfettamente col carattere forte e determinato delle protagoniste.Due sorelle, Emily e Cassandra, che in una cornice di fine ottocento, tra Firenzee l’Inghilterra, troveranno nella corrispondenza l’unico modo per comunicaretra loro, prigioniere di una vicenda umana che le vedrà vittime di intrighi e dimenzogne. Una dopo l’altra, le pagine si susseguono ponendo al lettore degliinter-rogativi: chi sarà l’autore della lettera successiva? Una delle sorelleo chi altro? Un’opera prima elegante e appassionante, e – come si dice– se il buongiorno si vede dal mattino, siamo davanti alla nascita di una romanzierache saprà sorprenderci sempre di più con la sua penna, nelle opere che seguiranno.
(Codice: 0022)
Una calda tazza di Caffè Americano_9788885434578

 Una calda tazza di caffè americano e dieci minuti al giorno dedicati alla scrittura. Dieci minuti durante i quali le vicende della vita si fondono con la ricerca di un senso, l’esistenza svela il suo tessuto di speranze, paure, amori. L’autrice interroga le sue inquietudini, sfida il destino, viaggia in America. Si muove in un mondo percorso da ricordi, misteri, intrecci inaspettati, trovando l’amore, la maternità, la disperazione, la capacità di rialzarsi. Un romanzo che non segue un disegno preordinato, ma che nasce di "dieci minuti” in "dieci minuti”, fino a trovare un approdo nel colpo di scena finale, quando i frammenti vengono finalmente saldati in una sorprendente chiave di lettura.

"Non so, mi sembra giusto bussare   prima di addentrarmi tanto nella vita di   qualcuno.”

 

 

(Codice: 0145)
Viaggio senza fineLa nostra esistenza è tesa, per lo più, al raggiungimento di d-terminati traguardi.Si vive, divorati dall’andare del tempo, alla ricerca spasmodica di un sensoda dare ai nostri giorni. Ma lungo il cammino si finisce spesso per inciampare suigradini dell’abitudine. Si entra in modalità "pilota automatico”e tutto, lentamente, si fa monotono. Gli stessi gesti, le stesse ore, le stesse azioni.Quelli che erano sogni, diventano noiosi programmi. Quel che pareva un bellissimopercorso, si trasforma in un binario, lungo il quale trascinarsi. L’abitudineprende il comando. Da questo stato confuso di smarrimento interiore, scaturisce l’esigenzadi un viaggio diverso. Un viaggio da e verso la nostra intimità. Un viaggio per ritrovareil nostro io, la nostra anima. Alla ricerca della verità più profonda. Un viaggioche ha un inizio, ma non una fine.