Err

Varie

Sottocategoria/e
(Codice: 0183)
La vita in uno scattoOgni storia narrata, nella sua specificità e inestimabile preziosità, viene proposta a chi legge con una seducente semplicità che va a vellicare, proprio come la fotografia da cui trae spunto o che vi si abbina con sinergia ineccepibile, le corde del cuore scatenando così un’emozione unica e intima, proprio perché autentica.

 

Un’analisi attenta del pensiero e del sentire di ognuno, uno scandaglio fotografico e letterario di inusuale nitore, il quale è in grado di scavare l’anima attraverso affreschi rubati al contingente, alla semplice e per questo alquanto vera umanità. Si sciolgono così in spaccati di vite questi racconti uniti alle immagini che descrivono la scena narrata, o forse sono le fotografie a liquefarsi in sprazzi di esistenze immortalate e poi corredate da narrazioni scritte: chi può dirlo?

 

dalla prefazione di Giuliana Degl'Innocenti

(Codice: 0196)
Le storie che non ti aspetti

Edizioni Convalle ha intrapreso una strada che viaggia in parallelo con la voglia di aiutare i più deboli.

Il progetto di mettere la scrittura al servizio di buone cause prosegue ed ecco che questa nuova raccolta "Le storie che non ti aspetti” ha l’intento di aiutare cani e gatti, soprattutto quelli abbandonati. I diritti d’autore saranno devoluti al Progetto Scodinzolando, i cui volontari operano all’interno del Canile Fusi di Lissone, e si prodigano per assistere animali senza casa, cercando di trovare loro una famiglia.

Hanno partecipato al progetto, con le loro penne, gli autori del Vivaio - laboratorio di scrittura, di Stefania Convalle.


(Codice: 0193)
Come petali di un fiore

"Leggere questa raccolta di poesie è come entrarein un mondo di buoni sentimenti, specchi della sensibilità visiva e coloristica di Adelia Rossi.”


Rosa scarlatta
vellutati petali
profumo di noi

(Codice: 0150)
Diario culinario di una mamma in quarantena _978-88-85434-68-4

Le ricette tradizionali sono storie narrate, ricche di ricordi e suggestioni, custodidi antiche usanze e legami indissolubili; appartengono a un mondo creativo e mitico,dove l’inventiva delle donne è stata lo strumento attraverso il quale, lericette stesse, sono arrivate sino a noi.

Ogni ricetta è diventata il mezzo per riscoprire sentimenti ed emozioni, desiderie sogni, passioni e turbamenti. L’introduzione alle migliori ricette di famigliache l’autrice ha selezionato è diventata un diario, uno spaccato di vita chedesidera presentarsi al mondo per non dimenticare quanto vissuto durante la pandemia;è un viaggio culinario tra le pareti di casa, nella cucina, all’interno delletradizioni, nell’importanza di appartenere a un luogo e di sentirsi partedi un percorso, di affetti e resilienza, di essere donna, madre e figlia.

 

(Codice: 0192)
LA PAROLA AI PREGI E DIFETTI UMANIIl libro "La parola ai pregi e ai difetti umani” tocca tanti temi della condotta di vita e dei rapporti interpersonali in modo leggero, quasi sfiorandoli, senza entrare troppo in profondità. Ogni lettore ha punti di vista differenti dai miei; molti, però, sono in comune perché viviamo lo stesso tempo e altrettante situazioni similari. Abbiamo davanti lo stesso palcoscenico del creato, anche se con recite diverse. I pregi e i difetti umani fanno parte del mondo sensoriale di ognuno di noi. Tutti abbiamo il dovere morale di migliorare i pregi e di cercare di azzerare i difetti acquisiti con una condotta di vita esemplare. Con quelli congeniti bisogna conviverci senza farne un dramma, se non sono eliminabili. Siamo bravi a vedere i difetti altrui e ci dimentichiamo dei nostri. Se fossimo saggi dovremmo correggerli vedendo quelli degli altri. Anche la perfezione ha il suo difetto: quello di non esistere; perciò, il messaggio è di accettarsi e di non fare pesare agli altri i propri difetti.
(Codice: 0186)
Le interviste impossibili
"Le interviste impossibili” è un’appendice all’Antologia del Premio Letterario "Dentro l’amore”, sesta edizione.
A questa sezione del Premio ho voluto dedicare una pubblicazione a parte, per poter riunire tutte le interviste scritte dagli autori partecipanti alla competizione.
Ringrazio tutti i giurati, a partire dal Presidente, Massimiliano Longo, proseguendo poi con Emma Barberis,
Nello Evangelisti, Valeria Gatti, Andrea Loddo, Francesco Meccariello, Valentina Severgnini.
Grazie per il tempo dedicato alla lettura e valutazione dei testi.
Infine, grazie a tutti coloro che si sono messi in gioco partecipando al Premio, al di là del risultato.
Credo sia lo spirito giusto.

Partecipare, sempre e comunque.

Stefania Convalle

(Codice: 0110)
Scrivere_
9788885434417

Un manuale scritto in leggerezza, quando per leggerezza s’intende gioire di ciò di cui si parla, cercando di trasmettere consigli utili.

Un manuale che non ha la presunzione di “insegnare a scrivere”, ma ha l’obbiettivo di far amare e rispettare la scrittura, prima di tutto da parte di chi la pratica.

Un manuale dove si apprendono piccoli trucchi del mestiere dalla penna di Stefania Convalle, spesso ironica, che ama strappare un sorriso, anche parlando di punteggiatura!

Un manuale che, soprattutto, insegna allo scrittore a scavare dentro di sé per cercare la propria unicità e le emozioni più vere da posare sul foglio bianco.